martedì 30 giugno 2015

Discussione sul film "La fabbrica di cioccolato" di Tim Burton



Se volete sapere la trama di questo film cliccate QUA

Ciao lettori,
come va??
Oggi ritorno con un altro post off-topic (già, perché a me piacciono un sacco :3 ) e discutiamo (CON SPOILER) sul film "La fabbrica di cioccolato" diretto da Tim Burton nel 2005 che è la seconda trasposizione cinematografica del primo libro della duologia di Charlie Bucket di Roald Dahl. E' la seconda trasposizione perché nel 1971 ne è stato fatto un altro di cui spero parleremo in seguito.
Io ho letto il libro e l'ho profondamente amato, e devo dire che questo film è molto simile ed è magicamente e magistralmente riuscito.

Gli attori principali sono:
Johnny Depp = Willy Wonka
Freddie Highmore = Charlie Bucket
AnnaSophia Robb = Violet Beauregarde
David Kelly = Nonno Joe
Jorndan Fry = Mike Tivù (io non ricordo questo cognome nel libro :O )
Philip Wiegratz = Augustus Gloop
Julia Winter = Veruca Salt


Iniziando a parlare dei personaggi devo dire che mi piacciono tutti. Credo che siano tutti molto azzeccati e nel loro modo affascinanti; in particolare Charlie che mi fa sempre una gran tenerezza :3 . Unica eccezione fatta per gli Oompa Loompas che mi hanno fatto rabbrividire da tanto che sono brutti XD davvero! Non mi sono piaciuti e sono stati interpretati dall'attore Deep Roy. E poi le canzoni non mi piacciono nemmeno :/ sono state cambiate da quelle del libro e questo mi ha profondamente addolorato D:
Poi, passiamo a quel gran simpaticone di Nonno George (ironia): l'ho profondamente odiato! Ho odiato la strafottenza che gli hanno fatto assumere nel film e a tutte le parolacce che diceva. Cioè, mica sono scioccato, però comunque non doveva essere così Nonno George.
E poi Nonna Georgina??!! Nonna Georgina???!! No... davvero?? Lei non è una pazza mentale che farfuglia parole così a caso e non capisce un tubo di quel che dice! Ma comunque mi è piaciuta un sacco la parte in cui sussurra a Charlie :


Adesso voglio discutere sulle diversità tra film e libro che ho notato maggiormente e che vi elencherò qua sotto:
  1. Abbiamo già detto che Nonna Georgina non è pazza e che Nonno George non è così arrogante (almeno se ricordo bene).
  2. Quel monumento fatto di tappi di dentifricio di Charlie non mi pare di averlo mai sentito nel libro.
  3. Perché Violet fa quella specie di arti marziali??? :/
  4. I burattini che cantano quando i vincitori stanno entrando nella fabbrica non ci sono nel libro, e inoltre mi fanno tantissimo paura :O però comunque mi è piaciuta la loro canzone e anche il fatto che c'è una stanza riservata alla cura dei burattini rovinati.
  5. Da quel che ricordo nel libro non c'è nessun riferimento ai genitori di Willy Wonka.
  6. Nemmeno di questo ricordo bene perché, avendolo letto in inglese, è probabile non abbia colto qualcosa (anche se non credo): il padre di Charlie non perde il lavoro nella fabbrica di dentifrici.
  7. Il finale è un po' stravolto! Il libro terminava con la fenomenale richiesta di Wonka, ovvero di far avere un posto nella fabbrica a Charlie e alla sua famiglia. Ma non c'è quello che succede dopo! Forse hanno voluto aggiungere anche qualcosa del secondo libro che io non ho ancora letto.

Queste sono ALCUNE diversità che ho notato maggiormente nel film e che mi hanno un po' fatto restare perplesso, m
a comunque il film mi è piaciuto un casino! Iniziando con le immagini e la magia che si cela nella fantasia di Tim Burton, passando con gli attori e la loro capacità sublime nell'interpretazione dei rispettivi ruoli e finendo con la voglia matta di cioccolato che questa trasposizione cinematografica dà. In effetti, da quando ho visto il film, sto mangiando una barretta di cioccolato ogni sera e stranamente mi rilassa un sacco :D


E niente, tutto questo era quello che volevo dirvi e spero avrete condiviso con me queste mie opinioni. Altrimenti come la pensate voi?? :)

giovedì 25 giugno 2015

Shadowhunters TV series. IL CAST



Ciao lettori,
come va??
Mi meraviglio di come non abbia potuto non parlarvi di una nuova serie TV che noi tutti stiamo aspettando con ansia: Shadowhunters. Sì, perché si chiamerà Shadowhunters e non The Mortal Instruments (quello è il "sottotitolo"), e questo mi fa un po' rallegrare perché forse hanno deciso di chiamarlo così per poter fare qualche stagione in cui abbiamo i personaggi di The infernal devices, e tutte le altre serie che la nostra amata Cassandra Clare scriverà.

Per chi ancora non lo sa, Shadowhunters è la trasposizione sotto forma di telefilm della serie letteraria scritta da Cassandra Clare, autrice anche della serie Magisterium insieme ad Holly Black.
Nel 2013, comunque, è stato fatto un film basato su questa serie letteraria, ma il cattivo successo ha fatto sì che i film non si sarebbero continuati. E così la nbc family ha acquistato i diritti per poter creare un telefilm.

In questo post voglio un po' parlarvi dei volti che vedremo nella serie TV e di cosa ne penso al riguardo io.

Allora, iniziamo con questo quadro generale dei personaggi con cui abbiamo di più a che fare:


E adesso parliamo singolarmente di ognuno di loro:

CLARY:
Katherine McNamara interpreterà la protagonista Clary.
Allora, be' mi piace un sacco (*-*) per quanto riguarda la bellezza, però io ho follemente amato Lily Collins nei panni di Clary, quindi secondo me non ci sarà una Clary migliore di Lily Collins. Ma comunque, per ora Katherine è promossa! :)

THE DIFFERENCE WITH THE MOVIE:


JACE:
Dominic Sherwood interpreterà Jace.
Io penso che lui sia il più azzeccato tra tutto il cast!! Ha uno sguardo magnetico, è bello muscoloso ed è perfettamente Jace (non scrivo il cognome xD).
Ha recitato nel film dell'Accademia dei Vampiri ed è stato protagonista del video di Taylor Swift, Style.
Jamie a me non piaceva: era spigoloso e non molto bello in faccia. Quindi assolutamente promosso anche lui!!!!

THE DIFFERENCE WITH THE MOVIE:


MAGNUS:
Harry Shum Jr interpreterà Magnus.
No... NO... Quello del film era il PERFETTO Magnus Bane, questo non mi piace tanto.
Che poi alla fine non è vasta la differenza, però Magnus Bane è perfetto in quel modo e non deve essere sproporzionatamente muscoloso. Quindi bocciato! :(

THE DIFFERENCE WITH THE MOVIE:




ALEC:














Matthew Daddario interpreterà Alec.
NO! NO! L'unica cosa che ho da dire è un enorme e mastodontico NOOOOOOOOO!!
ASSOLUTAMENTE BOCCIATOOOOOOOO!
Quello del film era centomila volte meglio!
QUESTO E' ORRENDO DDDDDIOOOOOOO


THE DIFFERENCE WITH THE MOVIE:



ISABELLE:
Emeraude Toubia interpreterà Isabelle.
Io credo che lei, insieme a Dominic, siano gli attori più azzeccati per questo ruolo: è bella, sexy e alta. Davvero una Izzy perfetta!! Quella del film non era molto bella per l'interpretazione di Isabelle, e quindi questa è assolutamente promossa!

THE DIFFERENCE WITH THE MOVIE:



SIMON:
Alberto Rosende interpreterà Simon.
-.-" il più grande NOOOOOOO della storia!! Allora: Simon non è muscoloso (fatto alquanto importante nella serie); questo è brutto (dal mio punto di vista); e ha una fronte lunga 4 metri (senza offesa!).. No, non sta affatto bene!!

THE DIFFERENCE WITH THE MOVIE:




VALENTINE:














Alan Van Sprang interpreterà Valentine.
Uffa però, ma si può cavolini di Bruxelles avere un Valentine con i capelli adatti???!!!
Nel film avevamo capelli a treccioline e neri. Qui non li abbiamo proprio!!!!!!
Anyway, non so che pensare.

THE DIFFERENCE WITH THE MOVIE



LUKE e JOCELYN:


Allora.... NO per Luke, e per Jocelyn non saprei. Dovrei vederla mentre recita :)
Non c'è bisogno che aggiunga altro al riguardo.

THE DIFFERENCE WITH THE MOVIE



Ed eccomi qui a notte fonda a pubblicare questo post!! Argggg mi odio!!
Comunque, con quelle immagini ho voluto solo fare un po' di ironia sperando non abbiano disturbato nessuno. In tal caso ditemelo nei commenti che provvederò a eliminarle :)

Voi cosa ne pensate del cast?
Siete d'accordo con me???


mercoledì 24 giugno 2015

W...W...W...Wednesday #24



Ciao lettori,
come va??
Ricordate che vi avevo promesso di farvi un My Mailbox facendovi vedere i miei ultimi acquisti? Be' ho cambiato idea, perché voglio fare a fine mese un Book Haul di maggio (perché non ve li avevo mostrati) e di giugno.
Vabbe, voglio dirvi la verità: non ho avuto per niente voglia di scrivere qualcosa D: inoltre, non sapevo che cosa pubblicare!!!!!
Ma comunque oggi inizierò a scrivere una recensione sul film "La fabbrica di cioccolato" e "Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato", poiché ho da poco terminato il libro e ho un po' di cose da dire al riguardo.

Comunque, oggi è mercoledì e quindi è giorno di W...W...W...Wednesday, rubrica creata dal blog Should be reading che consiste nel rispondere a queste tre domande:

  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
  • What do you think you'll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?


  • Cosa hai appena finito di leggere?

    Ho appena finito di leggere Charlie and the chocolate factory, primo
    libro della duologia di Charlie Bucket di Roald Dahl.
    Mi è piaciuto un casino!!! Credo che la conosciate tutti la trama
    di questo libro, o per via del libro o per via dei due film, ma
    comunque l'ho assolutamente amato e gli ho dato 5 stelle su 5.


    Cosa stai leggendo?

    Sto momentaneamente leggendo Possesso, quinto romanzo della 
    serie della Confraternita del Pugnale Nero di J.R. Ward.
    Anche questo mi sta piacendo un sacco!!!!!
    Mi sta prendendo un po' di meno rispetto ai libri 
    precedenti perché, anche se è scorrevole, non succede granché
    e gli intrighi calano sempre di più. Ma comunque mi sta piacendo
    e fino ad ora è assolutamente consigliato!!


    Cosa pensi leggerai in seguito?
    NON NE HO LA PIU' PALLIDA IDEAAAAAAAAAAAAAA!!
    Voi credete che io ho una scorta di libri da leggere?? Be' no! :(
    Vivo in un piccolo paese (che odio con tutto il cuore) in cui non
    ci sono librerie. NEMMENO UNAAA!!! E né biblioteche.
    Quindi a me risulta difficile comprare i libri, infatti li
    acquisto solo online, ma i miei non sempre mi permettono
    di farlo e con ciò mi ritorno ad avere da leggere due o tre libri
    che non mi attirano momentaneamente.
    Quindi proprio non lo so!!! Vi prego, aiutatemi a trovare
    un modo per convincere i miei a farmi fare un nuovo ordine
    libresco su Amazon.it!!!!!!!



    E dopo questo sfogo: qual è il vostro W...W...W...Wednesday?? :D



    mercoledì 17 giugno 2015

    W...W...W...Wednesday #23

    Ciao lettori,
    come va?
    Faccio schifo, lo so! Quest'oggi non ho creato questo post e adesso sono alle 23:12 per scriverlo e pubblicarlo.
    Ma comunque oggi (stasera) facciamo il W...W...W...Wednesday creato dal blog Should be reading che consiste nel rispondere a queste tre domande :

  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
  • What do you think you'll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?


  • Cosa hai appena finito di leggere?

    L'ultimo libro che ho letto è stato Lo scontro finale, quinto ed ultimo
    romanzo della serie Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo di Rick Riordan.
    Il finale mi è molto piaciuto e sono un sacco contento che Rick Riordan 
    abbia scritto una nuova serie che continua questa perché, infatti, nel
    finale ci viene svelato dall'Oracolo una nuova profezia.
    Io ho amato tutti i libri di questa serie, però devo dire che in questo
    libro Rick perde un pochettino di stile per quanto riguarda le descrizioni,
    ma non eccessivamente. Un'altra cosa che non mi è enormemente
    piaciuta è stata il fatto che il libro è prevalentemente composto da scene
    d'azione, con nessuna avventura. E a me questa cosa non mi è proprio
    piaciuta perché a me non piacciono molto i libri con sola azione (o
    prevalentemente), e anche perché nei precedenti romanzi l'avventura era
    all'apice della storia. Ma comunque mi è piaciuto e gli ho dato 4 stelle 
    su 5! Assolutamente consigliato e promosso!!!!


    Cosa stai leggendo?

    Ho iniziato oggi pomeriggio Charlie and the chocolate factory, primo
    libro della duologia di Charlie scritta da Roald Dahl.
    Chi non conosce La fabbrica di cioccolato?? CHIIIII??!!
    Io ho amato alla follia i film e con ciò ho deciso di leggere anche
    il libro che si sta rivelando molto bello! Lo sto leggendo in inglese
    per migliorare il mio livello e scoprire se posso andare avanti
    con libri un po' più complessi, perché questo libro è facilissimo!
    Lo consiglio a tutti quelli che vogliono iniziare a leggere in inglese, 
    però comunque questo non è il mio primo libro in lingua, ma bensì
    il terzo! Comunque mi sta piacendo ed è anche questo assolutamente consigliato.


    Cosa pensi leggerai in seguito?

    Oggi mi è arrivato il pacco che avevo ordinato su Amazon.it contenente
    4 libri che vi mostrerò in un post che pubblicherò domani o il giorno dopo
    ancora. E tra questi libri c'era anche Possesso, quinto romanzo della serie
    della Confraternita del Pugnale Nero (che io amo alla follia!) di J.R. Ward.
    Quindi senza ombra di dubbio leggerò sicuramente questo fantastico
    romanzo, e non vedo l'ora *-*




    E qual è il vostro W...W...W...Wednesday?
    Ah, quasi dimenticavo! Ho fatto una nuova grafica per il blog che richiama il tema estivo. E' un po' bruttina, ma ho fatto del mio meglio con Paint e Pizap, essendo a corto di idee. Cosa ne pensate? Magari consigliatemi qualcosa per abbellirlo :D



    lunedì 15 giugno 2015

    Recommendation Monday #10



    Ciao a tutti lettori,
    come va?
    Io sono con magliette corte e pantaloncini perché il caldo si fa sentire tantissimo e ho tanta voglia di andare al mare! Ma, vivendo in un paesino di montagna, mi risulta difficile andare frequentemente al mare, e con ciò devo sempre aspettare che qualche anima pia della mia famiglia (o amici) vadano al mare con qualche mezzo. Ma credo di aver convinto mia sorella di andare il sabato insieme a nostra cugina.
    Inoltre volevo dirvi che ho fatto un ordine su Amazon.it che dovrebbe arrivarmi domani o dopodomani in cui c'è un libro in un'edizione davvero spettacolare che ho trovato a soli 4 euro al posto di 30. Il libro in questione è Alice nel Paese delle Meraviglie e altre storie in inglese, e non vedo l'ora che mi arrivi ^-^

    Comunque oggi è lunedì e quindi è ora dei consigli della rubrica settimanale Recommendation Monday ideata dal blog Una fragola al giorno che consiste nel consigliarvi un libro a mia scelta in base ad un tema guida affibbiatoci dalla creatrice.
    Il tema di questo lunedì è:

    Scegli tu il tema di questa settimana

    Ho scelto accuratamente una domanda che potesse essere legata a libri che non vi faccio vedere spesso, e con ciò ho deciso:

    Consiglia uno dei tuoi classici preferiti



    Io non leggo molti libri classici (ma un buon proposito per l'estate è quello di leggerne di più), però alcuni che ho letto mi hanno proprio rubato il cuore per la loro bellezza e profondità che si cela in quelle pagine. E tra questi c'è di sicuro Tre uomini in barca (per non parlare del cane) di Jerome Klapka Jerome.
    Non ricordo molto di cosa parla perché l'ho letto tantissimi anni fa, e con ciò vi metto qua sotto la trama del libro.

    TRAMA: J., Harris e George compongono un terzetto alquanto balzano. J. ha la fissa della malattia: le ha passate tutte (gli manca solo il ginocchio della lavandaia). Harris - a suo dire - fa tutto lui, ma tiene sempre in scacco gli altri con ordini e contrordini. George non farebbe che dormire, ma la pigrizia è un vizio che non lo riguarda. Ai tre amici si accompagna un cane, e anche lui ci mette la sua: Montmorency è un feroce fox-terrier certo di essere troppo buono per questo mondo. Tutti assieme fanno un viaggio in barca lungo le rive del Tamigi. Ne nasce una storia esilarante, costellata di piccole sventure e comiche avventure, con curiosi aneddoti di costume e ricordi di esperienze buffe, in una serie di gag sulle gioie e i dolori della vita sul fiume. "Tre uomini in barca", che negli anni ha conosciuto un successo di pubblico straordinario, è ormai unanimemente considerato un classico della comicità anglosassone, fatta di humour e nonsense, che all'ironica paradossalità delle vicende narrate sa unire realistiche descrizioni delle campagne inglesi e brevi note di filosofia spicciola.



    E voi cosa consigliate? :D

    venerdì 12 giugno 2015

    Cover Wars #3



    Ciao lettori,
    come va??
    Oggi siamo qui riuniti per un'altra sfida sulle copertine, ovvero la Cover Wars che vi terrà coinvolti anche a voi nei commenti :)
    In sintesi, consiste nel mettere al confronto un determinato libro nella sua cover originale contro quella italiana.

    Nella scorsa puntata vi ho proposto le copertine del libro Città delle anime perdute di Cassandra Clare di cui la copertina americana si è aggiudicata il posto vincente:



    Adesso voglio mettere al confronto le copertine del libro Eleanor & Park. Per una volta nella vita di Rainbow Rowell, che è uno dei miei libri preferiti di cui ho fatto anche la recensione che potete andarla a vedere cliccando QUA.


    COVER ORIGINALE (AMERICANA)                                           COVER ITALIANA



    E' piuttosto una scelta ardua quella di scegliere tra queste due copertine perché sono, a mio parere, bellissime entrambe. Ma se devo proprio scegliere io dico.... ENTRAMBEEEEEEEE!!! D: Vi giuro, non riesco proprio a decidere!
    Mmmmmmmmm...
    Forse quella americana ha un nonsoché di chic in più rispetto all'altra, che è comunque mooooolto bella.

    Voi invece quale fate vincere?? Scatenatevi nei commenti esprimendo la vostra opinione e aggiudicando la vostra preferita come vincitrice!!!! :D

    mercoledì 10 giugno 2015

    W...W...W...Wednesday #22


    Ma anche voi blogger avete il vizio di creare metà post solitamente giorni prima di pubblicarli per poi controllarli frequentemente per perfezionarli e finirli, e poi pubblicarli il gran giorno??
    Be' adesso io sono qui, un giorno prima, a creare il W...W...W...Wednesday ideato dal blog Should be reading che è una rubrica settimanale del mercoledì.
    Questa rubrica consiste nel rispondere a queste tre domande:


  • What did you recently finish reading? Cosa hai appena finito di leggere?
  • What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
  • What do you think you'll read next? Cosa pensi leggerai in seguito?


  • Cosa hai appena finito di leggere?

    Ho finito ieri di leggere Come si scrive ti amo di Rachel Cohn e
    David Levithan. Mi è piaciuto abbastanza: un romanzo molto carino,
    leggero, divertente e anche originale che merita una lettura.
    Il finale mi ha un po' deluso, ma non per quello che succede (anzi,
    è stato davvero sensazionale), ma perché avrei preferito che ci fossero
    state altre pagine per spiegare un po' meglio come abbia fatto Dash a
    prendere per i fondelli in maniera così professionale i genitori (io l'ho
    trovata una cosa molto strana e forse impossibile!).
    Comunque è un romanzo bello con meravigliose citazioni che ho 
    segnato con i miei cari post-it. Quindi consigliatoooo! :D


    Cosa stai leggendo?

    Ho iniziato ieri Dr Jeckyll and Mr Hyde di Robert Louis 
    Stevenson in un'edizione inglese striminzita e facilitata (è
    proprio quella che vedete in foto della Nelson Petrini English).
    La storia mi sta piacendo un sacco, ma questa edizione, seppur 
    molto facile, è troppo striminzita e gli avvenimenti accadono così
    in modo immediato che non ti accorgi nemmeno che succedano. E
    credo anche che incuterebbe un po' di timore se fosse stato raccontato
    in maniera più fedele all'originale. Anyway, dopo che lo avrò letto così
    lo prenderò di sicuro in italiano (EDIZIONE INTEGRALE!!!) per
    leggerlo più piacevolmente (RiIpreciso: non per l'inglese, ma per l'edizione).


    Cosa pensi leggerai in seguito?

    Indubbiamente leggerò Lo scontro finale, quinto ed ultimo romanzo
    della serie Percy Jackson e gli Dei dell'Olimpo di Rick Riordan
    perché non vedo l'ora di sapere come si concluderà la guerra tra il
    Campo Mezzosangue e il titano Crono.


    E voi, invece, cosa state leggendo, cosa leggerete e cosa avete appena finito?


    lunedì 8 giugno 2015

    Recommendation Monday #9


    Ciao a tutti lettori,
    come va?
    Oggi è lunedì quindi è giornio di Recommendation Monday!!!! Rubrica ideata dal blog Una fragola al giorno che consiste nel consigliarvi un determinato libro in base ad un tema guida che l'ideatrice ci propone.
    Questo lunedì devo consigliarvi:


     Consiglia un libro che ti ha cambiato la vita (anche di poco, ma pur sempre importante per la tua persona).


    Come non citare Colpa delle stelle di John Green! E' uno dei miei libri preferiti e contiene al suo interno dei sentimenti enormi e profondi da avermi fatto pensare su alcune cose in maniera diversa rispetto a come pensavo al riguardo prima.
    E' un romanzo bellissimo e struggente che vi stra-consiglio e che mi ha cambiato moltissimo come persona.

    TRAMA: Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione. Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più. Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato. 


    E voi cosa consigliate? :D

    domenica 7 giugno 2015

    Recensione: "Eragon" di Christopher Paolini

    Recensione: Eragon di Christopher Paolini


    Titolo = Eragon
    Titolo originale = Eragon
    Autore = Christopher Paolini
    Saga = Il Ciclo dell'Eredità #1
    Casa editrice = BUR Rizzoli
    Prezzo = 5,90
    Pagine = 653

    Trama = Quando Eragon trova una liscia pietra blu nella foresta, è convinto che gli sia toccata una grande fortuna: potrà venderla e nutrire la sua famiglia per tutto l'inverno. Ma la pietra in realtà è un uovo. Quando si schiude rivelando il suo straordinario contenuto, un cucciolo di drago, Eragon scopre che gli è toccato in sorte un'eredità antica come l'Impero. Forte di una spada magica e dei consigli di un vecchio cantastorie, dovrà cavarsela in un universo denso di magia, mistero e insidie, imparare a distinguere l'amico dal nemico, dimostrare di essere il degno erede dei Cavalieri dei Draghi.


    La mia recensione = Cominciai questo libro senza molte pretese (cosa molto strana per uno come me che è molto ambizioso e pretende un sacco da lui stesso e dagli altri, compresi i libri) dicendo "Mmmmh, non mi attira molto e so già che non mi piacerà. Ma è l'unico libro a disposizione in libreria che ho da leggere, quindi diamogli una change."
    Appena lessi il primo capitolo me ne innamorai follemente, tanto da non riuscire a staccarmi dalle pagine fino a quando gli occhi non cominciassero a sanguinare *scherzo*. Superata la metà notai un lieve calo, ma non tanto da poter farmi cambiare opinione su di esso. E poi BOOOOOOMMM!! Calò fortemente, così tanto da continuare il libro per altre tre settimane perché non riuscivo proprio a portarlo a termine. Leggevo mediamente un capitolo al giorno e mi sentivo così male per via della delusione provocatomi dal libro e sia per il mio scarso successo con la lettura che stava progressivamente diminuendo. Potete capire che non mi stava prendendo anche dal fatto che nel mentre stavo leggendo il libro ne ho letto altri due di piccola durata ma che si sono rivelati libri bellissimi, tra cui uno (La meccanica del cuore) che è divenuto uno dei miei preferiti (sì, perché io ho anche i libri preferiti, ma il fatto è che con i titoli posso riempirci un'intera pagina).

    Il romanzo è ambientato in quell'epoca in cui ci sono villaggi, magia, draghi, castelli, re (come quella che si vede nei telefilm tipo Merlin) e questa cosa l'ho enormemente apprezzata perché io adoro queste ambientazioni ed era anche un periodo in cui cercavo libri di questo genere. Con noi abbiamo un ragazzino, Eragon, che nel mentre stava camminando per una stradina trova per terra una grande pietra blu ben fatta, con lineamenti perfetti e sicuramente di tantissimo valore. Eragon raccolse la pietra sperando potesse trovare qualcuno interessato a comprarsela per ricavare qualche spicciolo, poiché lui si trova con una famiglia molto povera composta dallo zio Grover, e il cugino Roran. Però ottenne scarsi risultati perché nessuno era disposto a comprare quella pietra. Con ciò se la portò nella sua camera a casa di suo zio, e durante la notte la pietra cominciò ad avere dei fremiti e pian piano si schiuse proprio come un uovo. Sì, perché in realtà quella che Eragon considerava una pietra era un vero e proprio uovo di drago. Da quel covo uscì una piccola draghessa che in seguito decise di chiamare Saphira. Eragon dovette nascondere alla famiglia e a tutti gli abitanti l'esistenza del drago per evitare che potesse essere ucciso, ma difficilmente poiché le misure di Saphira crescevano giorno dopo giorno sproporzionatamente. I due divennero sin da subito amici e si ritrovarono a parlare reciprocamente nella mente per poter comunicare.
    Eragon cercò tante informazioni al riguardo e inoltre scoprì qualcosa di essenziale importanza che portò ad un'avventura in questo mondo popolato da elfi, draghi ecc.. e ad una guerra di cui io non vi dico niente ;)

    Non vado avanti nel parlarvi della trama per non rischiare di spoilerarvi gli avvenimenti che accadranno che saranno tanti e non vi annoieranno. Naturalmente non vi annoieranno fino ad un certo punto (almeno per quanto mi riguarda), perché dopo la metà in poi ci sarà un lunghissimo viaggio che non finirà mai, ahimè, e di estrema noiosità da volerti mettere le mani ai capelli.
    Adesso passiamo a parlare dei personaggi che ho letteralmente amato, iniziando con una semplice comparsa, ma di cui non ho potuto fare a meno di affezionarmici per via di una frase che ha detto che è diventata il mio motto per un paio di giorni e avrei voluto anche tatuarmelo sulla faccia xD :
    "Questi libri sono i miei amici, i miei compagni.
    Mi fanno ridere, piangere, e danno un senso
     alla mia vita,"
    -JEOD


    Poi abbiamo lo zio di Eragon (considerato da lui padre) che, oltre a consigliare a Roran e a suo nipote, ha dato anche un insegnamento molto importante e serio a me che terrò presente nel corso della mia vita:
    "Per prima cosa, non permettete a nessuno di dominare la vostra
    mente o il vostro corpo. Badate che i vostri pensieri siano sempre
    liberi. Un uomo può essere libero, eppure vivere in ceppi peggiori
    di quelli che ha uno schiavo. Date agli altri la vostra attenzione, mai
    il vostro cuore. Mostrate rispetto per chi possiede il potere, ma non
    seguitelo ciecamente. Giudicate con logica e raziocinio, ma non
    commentate. Non considerate nessuno superiore a voi , qualunque
    sia il suo rango. Trattate tutti con giustizia, o vi attirerete la vendetta.
    Non sciupate il denaro. Tenetevi strette le vostre convinzioni, e gli
    altri vi ascolteranno. Per quanto riguarda le questioni d'amore, il
    mio unico consiglio è di essere onesti..."

    E poi c'è Saphira ed Eragon a cui è difficile non affezionarcisi! Sono amici fantastici e sono gli ideali amici che ognuno nel profondo vorrebbe avere: combattono per proteggersi reciprocamente; non lasciano mai uno all'altro nel baratro più cupo; si danno consigli ecc...

    E' una storia d'avventura, di valori, di amicizie spettacolare e scritta magistralmente bene, ma ahimè avrei tanto voluto che Paolini avesse scritto meno minuziosamente poco dopo la metà creandolo più corto, ma più bello.
    Il mio voto è stato fortemente condizionato dalla parte finale sviluppata male!
    Per il resto è un libro eccezionale che consiglio a tutti.


    Oddio! Non credevo di aver scritto così tanto. Ma è più forte di me. Quando parto con le recensioni è difficile che mi fermi subito, ma comunque iniziando con la premessa che l'avrei fatta corta per non annoiarvi.

    Anyways, mi trovo davvero in difficoltà a valutare questo libro. Su GoodReads ho dato 3 stelle su 5, ma comunque precisamente sarebbe un po' di più del 3.
    Avrei tanto voluto dargli di più, ma verso la fine mi ha profondamente deluso.