mercoledì 29 ottobre 2014

Recensione "Angeli Tentatori" di L.A. Weatherly

Recensione Angeli Tentatori di L.A. Weatherly


Titolo = Angeli Tentatori - Angel Fire
Titolo originale = Angel Fire
Saga = Angel Trilogy
Autore = L.A. Weatherly
Prezzo = 16,50
Casa editrice = Giunti Y
Pagine = 760
                                
Trama = La Chiesa degli Angeli sta diventando sempre più potente e solo Willow, la bella e coraggiosa mezza angelo, e Alex, il suo premuroso fidanzato nonché spietato Angel Killer, hanno la possibilità di combatterla. E' tempo di reclutare altri AK e sconfiggere per sempre il male. In Messico, i due ragazzi incontrano guerrieri da addestrare, e fra questi c'è Kara, una bellezza esotica riemersa dal passato di Alex. I nuovi arruolati però mostrano una certa diffidenza nei confronti della natura ambigua di Willow, che si troverà a combattere non solo contro gli angeli malvagi, ma anche contro nemici molto più terreni come la gelosia e la mancanza di fiducia da parte della squadra. Infine, a mettere a dura prova Willow arriverà Seb, un misterioso ragazzo sexy e bellissimo, che essendo un ibrido come lei, riesce a comprenderla meglio di chiunque altro. Una tentazione irresistibile anche per una ragazza così <<angelica>>.
Il secondo appassionante capitolo della Angel Trilogy è un'intensa e avventurosa storia d'amore, lealtà e conflitti.



Il nemico più spietato
ha il volto di un angelo.


La mia recensione = Ebbene sì, siamo oggi qui per parlare del secondo intrigante capitolo della Angel Trilogy, Angeli Tentatori, il sequel di Angel  (QUA la recensione del primo libro) che mi è piaciuto da matti.
Non lasciatevi scoraggiare dal numero delle pagine, perché scorreranno velocemente da non accorgervene nemmeno, e poi ritrovarvi verso la fine e dire "ma come cavolo avrò fatto?". A parer mio il primo libro è stato migliore, ma questo secondo non è da meno.
Presenterà un triangolo amoroso che vi farà ribollire il sangue nelle vene per il fatto che non potrete entrare nel libro e sferrare un pugno in pieno viso a Seb, un nuovo personaggio che incontreremo in questo capitolo della trilogia.
Una storia molto intrigante, piena di azione e gelosia, e di qualche tradimento... Assolutamente un ottimo continuo per una serie che tende ad entrare nella classifica delle mie preferite.

Willow e Alex non hanno raggiunto il loro obbiettivo: evitare la seconda ondata. Questo avvenimento ha compromesso la vita nel pianeta Terra causando sempre più vittime.
Oramai tutti stanno cercando Willow per poterla uccidere, comprese le persone sotto la stregoneria dagli angeli. Quindi, per non far sì che venga riconosciuta, Alex le taglia i capelli e li tinge di rosso (OMMIODDIO, non sono riuscito ad immaginare Willow con i capelli tinti di rosso e corti).
Inizialmente i due ragazzi scappano dall'albergo per il fatto che li stanno seguendo, e mentre sono in viaggio Willow ha una visione della Città del Messico dove sogna un ragazzo in una "festa" per gli angeli di cui ne rimane incantata. Willow sente il bisogno di intraprendere quella strada e scoprire cosa ci sia dietro quella visione, quindi cerca di convincere Alex ad andarci, ma tralascia qualcosa: non gli racconta la parte del ragazzo poiché sente di non doverlo fare. Una volta arrivati in Città del Messico, durante questa "festa" incontrano dei ragazzi che cercano di uccidere degli angeli, ma con scarsi risultati. I due sono in dovere di aiutarli, e siccome non ci sono più Angel Killer, tranne Alex, li arruolano insieme a loro per combattere contro gli angeli. Willow però non viene molto apprezzata dai nuovi arrivati nella loro squadra poiché è una semi-angelo.
In questo gruppo c'è anche Kara, una bella ragazza sexy, che è stata un'amica cara di Alex da quando era nel gruppo degli AK nella sua giovinezza. Lui ha sempre provato nei suoi confronti un qualcosa di molto forte, qualcosa che supera la semplice amicizia, ma per Alex attualmente esiste solo ed esclusivamente Willow.
Alex cominciò, dunque, ad addestrare questa nuova squadra come meglio poté per raggiungere il loro nuovo obbiettivo: uccidere i Dodici, degli angeli che arriveranno nel pianeta Terra nell'arco di poche settimane, e che uccidendo loro potranno sterminare l'intera specie angelica.
Da loro arriva anche un ragazzo, Seb, che come Willow è un altro ibrido. Seb ha passato l'intera vita a cercare Willow, perché lui sapeva, anzi credeva, che non era l'unico semi-angelo sulla Terra. Ha sempre avuto una cotta per lei, anche non conoscendola personalmente e fisicamente, ma quando la incontra ne rimane ammagliato della sua vera bellezza e se ne innamora sempre di più.

Il libro, come il primo, si alterna: qualche volta è scritto in prima persona da Willow, altre volte in terza persona dal punto di vista di Raziel, Alex o Seb.
Un ottimo continuo per una trilogia che merita moltissimo. Non so come resisterò all'uscita del terzo libro (non ancora programmata in Italia, ahimè).
Molto intrigante e lettura piacevole. CONSIGLIATISSIMO!!


Non che fossi proprio preoccupata - ogni
volta che Alex mi toccava sentivo quanto
era profondo il suo amore per me - ma non
riuscivo a stare tranquilla. Kara era così
bella, così sensuale, così... totalmente umana.





IL MIO VOTO: 
 4 stelle su 5